>>
 
 
 
Username ! ! !
Password
! ! !
Resta collegato
> tutte
> Film Adesivi da Taglio
> Film e supporti da Stampa
 
   
   
 

FAQ

 
  Film Adesivi da Taglio
   
Taglio
 
1. Il film non è planare sul plotter
Quando un film autoadesivo non è piano, la causa è da imputare all’umidità dell’ambiente troppo elevata o al contrario ad un ambiente troppo secco: la quantità di acqua presente nell’ambiente ha enorme influenza sulla carta siliconata che per sua natura tende ad assorbire o cedere l’acqua presente nelle fibre. Per risolvere il problema si consiglia di tenere il film in ambiente a temperatura ed umidità il più stabile possibile e di lasciarlo almeno 24 ore a condizionare nel nuovo locale. E’ importante mantenere il film nel sacchetto di politene: significa proteggerlo oltre che dalla polvere anche dagli sbalzi di umidità.
2. Perché il film al mattino è più difficile da tagliare con il plotter?
Al mattino il film di PVC risulta sempre più rigido a causa delle più basse temperature notturne: il PVC essendo termoplastico risente molto della temperatura influenzando la lavorabilità del film nel taglio, spellicolatura ed applicazione. Se possibile si consiglia di mantenere la temperatura del magazzino mai al di sotto dei 15-18°C.
3. Il plotter fa fatica a tagliare il film autoadesivo
Il film vinilico in quanto termoplastico risulta molto sensibile alla temperatura e questo si riflette anche sul taglio.

Temperature basse = film rigido
Temperature alte = film elastico

In entrambe i casi è consigliabile una lama in buone condizioni.
   
Spellicolatura
 
1. Perché scritte tagliate con lama nuova non si spellicolano ?
Effettuare il test di chiusura angoli del plotter, poiché è possibile che le lettere negli angoli non siano tagliate.
2. Spellicolando una grafica le piccole lettere non rimangono sulla carta siliconata
Controllare le condizioni della lama del plotter, la chiusura degli angoli e la profondità di taglio della lama che deve incidere appena la carta siliconata. Scegliere un film studiato espressamente per la spellicolatura di piccole grafiche.
3. Spellicolando il film si stacca anche la carta siliconata
Il liner siliconato è troppo inciso: diminuire la pressione del coltello del plotter.
4. Durante la sfridatura del film si stacca anche la carta di supporto
Il liner siliconato è troppo inciso: diminuire la pressione del coltello del plotter.
   
Utilizzo Applicaton Tape
 
1. È possibile utilizzare un solo tipo di application tape?
Purtroppo no, poiché ogni tipo di film ha differenti forze di adesione sia sulla carta siliconata che sulla superficie a cui viene applicato. Non a caso esistono in commercio Application Tape con differenti forze di adesione, dalle più basse alle più aggressive per soddisfare ogni tipo di esigenza.
2. Con l'application tape, non si riescono a sollevare le lettere adesive dal liner siliconato
Le cause possono essere le seguenti:
  • adesività del tape troppo debole
  • incisione troppo profonda del liner siliconato (la carta deve essere appena segnata)
  • condizioni climatiche particolarmente umide o temperatura rigida.
3. L'application tape in carta, si solleva dalla carta di supporto
Il tape in carta risente molto dell'umidità dell'ambiente. Per ovviare all'inconveniente del sollevamento laterale si possono utilizzare:
  • Tape con carte più stabili e resistenti all'umidità
  • Tape con adesività più forte (In tal caso le grafiche devono rimanere accoppiate al tape per breve periodo poiché nel tempo il tape potrebbe incollarsi alla carta siliconata)
4. Dopo quanto tempo si deve rimuovere l'Application Tape?
Premesso che non esiste un tempo prestabilito ed assoluto per la rimozione dell’Application Tape, i principali fattori che determinano il tempo di rimozione sono i seguenti: tipo di adesione del film utilizzato, superficie su cui il film viene applicato, metodo di applicazione e temperatura dell’ambiente.
Si ottiene sempre una perfetta rimozione del Tape quando la forza di adesione del film sulla superficie da decorare risulta più forte della forza dell’adesivo del Tape sulla superficie del film.
In genere utilizzando film a medio-alta adesività, metodo di applicazione a secco, superficie di applicazione rigida e temperatura non inferiore a 15°C. l’Application Tape si può rimuovere immediatamente.
In tutti i casi in cui applicando il film,l’adesione sulla superficie risulta bassa è utile attendere qualche minuto prima della rimozione del Tape: si evita così il rischio che levando l’application Tape si rimuove anche il film,. I casi possono essere i seguenti: Temperatura di applicazione bassa, applicazione del film con acqua, utilizzo di film a bassa adesività, applicazione di film su supporti flessibili tipo striscioni e teli o superfici porose, utilizzo di Application Tape ad alta adesività.
Con alcuni Application Tape in carta, il trucco per una facile rimozione , è bagnare con acqua la carta ed attendere qualche minuto prima della rimozione: la carta impregnandosi di acqua (più efficace se tiepida e vaporizzata) perde forza di adesione e si separa dal film con facilità.
Per tutti gli Application Tape, siano essi in carta o trasparenti, la corretta regola per la rimozione è distaccare il tape tirando radenti alla superficie formando un angolo di 180°: in questo modo il tape esercita minor forza, diminuendo il rischio di distacco del film.

5. Come si rimuove l'application Tape ?
Per tutti gli Application Tape, siano essi in carta o trasparenti, la corretta regola per la rimozione è distaccare il tape tirando radenti alla superficie formando un angolo di 180°: in questo modo il tape esercita minor forza sulla superficie del film, abbassandone il rischio di distacco.
Con alcuni Application Tape in carta, il trucco per una facile rimozione , è bagnare con acqua la carta del tape ed attendere qualche minuto prima della rimozione: la carta impregnandosi di acqua (più efficace se tiepida e vaporizzata) perde forza di adesione e si separa dal film con facilità.

6. L'application tape trasparente, lascia tracce di colla sulla superficie decorata
La maggior parte dei tape trasparenti hanno una colla acrilica in emulsione. Questo comporta il rilascio di colla durante il trasferimento di grafiche con il metodo bagnato. In questi casi è consigliabile utilizzare application in carta oppure rimuovere velocemente il tape trasparente.
7. Applicazione con metodo bagnato: durante la rimozione dell'Application Tape, il film si stacca dalla superficie
Nell’applicazione con metodo bagnato se l’acqua, da una parte rende più semplice il posizionamento della grafica impedendo che l’autoadesivo faccia presa sulla superficie dall’altra risulta ritardata l’adesione del film: nell la fase di spatolatura è indispensabile assicurarsi che tutta l’acqua sia fuoriuscita ed è necessario attendere qualche minuto che l’autoadesivo del film faccia bene presa sulla superficie prima di rimuovere l’Application Tape. Se il Tape è in carta può risultare utile bagnare con acqua la carta ed attendere qualche minuto prima della rimozione: la carta impregnandosi di acqua (più efficace se tiepida e vaporizzata) perde forza di adesione e si separa dal film con facilità.
In ogni caso si consiglia di rimuovere il tape tirando radenti alla superficie formando un angolo di 180°: in questo modo il tape esercita minor forza, diminuendo il rischio di distacco del film.

8. Dopo l'applicazione di una decorazione, rimuovendo l'application tape, il film adesivo si stacca insieme al tape
Le cause possono essere le seguenti:
  • Utilizzo di un application troppo forte metodo bagnato
  • Applicazione con metodo bagnato di pellicole con colla a base acqua.
  • Applicazione delle pellicole con temperature inferiori ai 15/20 gradi.
  • Temperatura rigida applicazione metodo bagnato
   
Utilizzo / Applicazione
 
1. Il film autoadesivo non rimane attaccato su una superficie porosa
I film autoadesivi per decorazione in genere attaccano molto bene su superfici lisce, studiati per aderire su lamiere, vetri, carrozzerie quindi dotati di autoadesivi molto secchi con valori di adesione molto elevati e ritiri minimi. Di contro questo genere di autoadesivi fatica ad aderire su superfici porose.
Vista al microscopio una superficie porosa si presenta irregolare, piena di cavità più o meno grandi: per questo genere di superfici è necessario utilizzare film con autoadesivi molto morbidi, ad alto spessore capaci di entrare e ancorarsi alle porosità.

2. Perché a basse temperature il film autoadesivo fatica ad attaccare ?
I film autoadesivi per aderire su lamiere, vetri, carrozzerie sono dotati di autoadesivi molto secchi capaci di fornire valori di adesione elevati e ritiri minimi. In condizioni di temperature rigide questo tipo di autoadesivi, in genere acrilici puri senza aggiunte di resine appiccicose, diventano ancora più secchi e poco adesivi: questo fenomeno si avverte non solo a film freddo ma anche applicando un film a temperatura di 20° su di una superficie molto fredda (accade spesso quando si porta un automezzo parcheggiato al freddo, all’interno di un capannone riscaldato). Si consiglia di applicare sempre a temperatura di circa 15°C. ed accertarsi che anche la superficie su cui si applica sia alla temperatura raccomandata.
3. Come evitare le bolle in fase di applicazione del film?
Le bolle si formano perché una parte di aria in fase di applicazione rimane imprigionata tra il film e la superficie: se l’applicazione è stata eseguita con metodo bagnato le bolle possono essere anche di acqua. Vi sono diverse tecniche di applicazione a seconda del tipo di decorazione e superficie che si sta affrontando per questo non è semplice suggerire un metodo che sia universalmente valido. In comune alle varie metodologie vi sono gli strumenti utilizzati, spatole in plastica o in feltro antigraffio, rullini di gomma. Ipotizzando una superficie piana o leggermente curva il metodo per applicare il film è, spatolare energicamente verso l’esterno destro e sinistro partendo dall’alto e dal centro della grafica, scendendo verso il basso.
Soprattutto nella decorazione di grandi superfici, un metodo efficace per non imprigionare bolle di aria è l’applicazione con metodo bagnato: è però indispensabile applicare il film ad una temperatura non inferiore a 20°C., spatolare fuori dal film ogni residuo di acqua e praticare il metodo con film dove è dichiaratamente consentito nella scheda tecnica.

4. Il Cast film, dopo l'applicazione, mostra delle piccole bollicine in superficie
Accade quando si applicano cast film o film molto morbidi con application tape troppo forti: è consigliabile, dopo l'applicazione, attendere qualche minuto prima di rimuovere il tape. In questo modo si da tempo all'adesivo del Cast film di fare presa sul supporto. Se le bollicine sono molto piccole è sufficiente aspettare che la decorazione prenda un po' di sole per tornare perfettamente liscia. Qualora le bolle in questione siano di dimensioni maggiori provare a scaldare con un phon. In genere con film molto morbidi risulta facilitata l'applicazione con metodo bagnato.
5. Il film calandrato si stacca dalla superficie ondulata
I film calandrati a differenza delle pellicole di tipo cast hanno il cosi detto effetto memoria. In gergo con questa parola si spiega l%u2019incapacità dei film calandrati di seguire le superfici non piane. L'effetto memoria indica che il calandrato contrariamente al cast, una volta scaldato e deformato, nel tempo ritorna al suo stato iniziale.

Il film calandrato si stacca dalla superficie ondulata

6. Ad applicazione eseguita, dopo breve tempo il film si stacca
Assicurarsi che la superficie sia liscia e perfettamente pulita, priva di sostanze oleose che ne compromettano l'adesione del film. È consigliabile pulire la superficie con alcool e verificare sempre che la temperatura ambiente in cui si effettua l'applicazione sia intorno ai 15/20 gradi. È consigliabile l'utilizzo di un application tape non troppo forte ed in caso di applicazione con metodo bagnato assicurarsi di non lasciare residui di liquido sotto la grafica.
7. Cosa accade ad un film se deformato in fase di applicazione ?
Il film per adattarlo ad una superficie non piana, molto spesso subisce degli allungamenti e stiramenti che finiscono per assotigliargli lo spessore e con esso anche l’adesivo: pertanto nei punti di maggiore stress, il film, oltre ad avere la tendenza a ritornare alle dimensioni originali, ha un potere di adesione inferiore. Pertanto l’applicazione di un film in queste condizioni è un’ operazione molto delicata e da effettuarsi sempre con molta attenzione a partire dalla pulizia della superficie.
8. Perché il film si è staccato nella doga e non dalla superficie piana ?
Il film nella superficie dogata subisce degli stiramenti ed allungamenti che finiscono per mettere a dura prova il materiale: allungare significa non solo rendere più sottile il film ma anche lo strato adesivo, diminuendo quindi la capacità di adesione. Tutto questo in una superficie piana non accade poiché il film non subisce alcuna deformazione. E’ più facile quindi che, in casi di scarsa pulizia della superficie o altri eventi che pregiudichino l’adesività, il difetto di distaccamento del film si manifesti laddove il film è applicato in condizioni limite.
9. Perché il cast film si è sollevato da una doga?
Le principali cause del sollevamento di un cast film da una doga possono essere:

- scarsa pulizia
La pulizia di una superficie dogata non è agevole e molto spesso le zone interne non vengono bene raggiunte dagli strumenti pulenti: in questi punti il film ha una adesione inferiore e nel breve tempo si può distaccare.

- rilascio di sostanze che hanno interagito con l’adesivo
Prima di applicare il film è importante accertarsi che la lamiera dogata non sia stata da poco tempo verniciata: i solventi contenuti nella vernice finiscono la loro completa evaporazione dopo 3-4 settimane e questi possono agire con l’adesivo diminuendone l’adesione. Anche i prodotti utilizzati per la pulizia se non idonei possono rilasciare sostanze quali oli

- errata applicazione
E’ consigliabile non deformare mai il film anche se cast: accompagnare il film all’interno di una doga significa non provocargli stress e portare il comportamento del film simili ad applicazione su superficie piana. Vi sono però delle applicazioni dove risulta pressoché impossibile non deformare il materiale come nell’esempio di decorazione di false finestre dei furgoni: in questi casi è obbligo seguire una precisa procedura per riscaldare il film durante e dopo l’applicazione per evitare futuri distaccamenti.

10. I film con adesivo base acqua non attaccano con il metodo bagnato
I film con colla ad emulsione base acqua qualora vengano applicati con il metodo bagnato trovano difficoltà ad attaccarsi sulle superfici da decorare in quanto l'acqua utilizzata per l'applicazione svolge una azione ritardante sull'adesivo. Si consiglia l'applicazione a secco oppure se applicato con metodo bagnato l'operazione deve essere eseguita velocemente ed a temperatura sopra i 20 °C: lasciar riposare la grafica e dar tempo all'acqua imprigionata di evaporare.
11. Dopo la fase di verniciatura, il masking film, una volta rimosso, lascia tracce di colla sul supporto
Non esistono film da mascheratura che durante la rimozione garantiscano in assoluto il non rilascio di colla: la causa è da imputare alla quantità e qualità di solventi presente nelle vernici. È necessario verificare la piena compatibilità del masking film con la vernice utilizzata e con la metodologia di lavorazione applicata.
 
  Film e supporti da Stampa
   
Stampa
 
1. Perché stampando la stessa immagine su film differenti si ottengono rese di colore diverse?
Questo fenomeno è dovuto alla capacità e velocità di assorbimento del film: nel caso di un film con capacità di assorbimento bassa sulla superficie del film rimarrà una quantità elevata di inchiostro ed i colori della stampa risulteranno così molto intensi. Al contrario con un film ad alta capacità di assorbimento la stessa immagine risulterà più sbiadita.
2. Perché diminuendo la definizione di stampa aumenta l'effetto banding?
Quando diminuisce la definizione aumenta la velocità di stampa: il film ha meno tempo per assorbire l'inchiostro e conseguentemente rimangono i segni della larghezza della testina di stampa.
3. Perché la definizione di stampa su un film lucido è superiore a quella eseguita su un film opaco?
Il film lucido conferisce alla stampa la brillantezza che ne risalta la definizione. La stampa su film opaco risulta meno lucente e questo molto spesso non risalta le qualità di stampa: è comunque un effetto ottico poiché la definizione è generalmente la medesima.
4. Perché il colore dell'immagine stampata anche se laminata, tende a sbiadire?
La laminazione generalmente conferisce alla stampa una protezione meccanica. Se l'immagine tende rapidamente a sbiadire la causa va ricercata nella resistenza degli inchiostri alla luce solare.
5. Perché il film non si distende bene sul piano di stampa?
Quando un film autoadesivo non è piano, la causa è da imputare all’umidità dell’ambiente troppo elevata o al contrario ad un ambiente troppo secco: la quantità di acqua presente nell’ambiente ha enorme influenza sulla carta siliconata che per sua natura tende ad assorbire o cedere l’acqua presente nelle fibre. Per risolvere il problema si consiglia di tenere il film in ambiente a temperatura ed umidità il più stabile possibile e di lasciarlo almeno 24 ore a condizionare nel nuovo locale. E’ importante mantenere il film nel sacchetto di politene: significa proteggerlo oltre che dalla polvere anche dagli sbalzi di umidità.
6. L'inchiostro tende a galleggiare sulla superficie del film
  • L'inchiostro non è compatibile con il film utilizzato: ad esempio un inchiostro a base acqua può stampare solo su film appositamente trattati altrimenti non può essere assorbito.
  • Il profilo di stampa non è idoneo: vi sono profili calibrati per rilasciare una grossa quantità di inchiostro: è consigliabile provare altri profili compatibili con la capacità di assorbimento del film.
7. Dopo la stampa, sulla superficie del film compaiono delle macchie
È probabile che il film possa essere entrato in contatto con qualche cosa prima di essere stampato: la semplice mano appoggiata sul film può contaminare la superficie e compromettere la stampa.
8. Il film non si stampa
Le cause possono essere le seguenti:
  • compatibilità con gli inchiostri
  • profilo di stampa
  • pulizia delle testine
9. Perché a parità di stampanti e film utilizzati, si possono ottenere risultati di stampa differenti?
Le cause possono essere le seguenti:
  • Software e relativa versione
  • Tipo inchiostro
  • Profilo utilizzato
10. Il supporto da stampa non entra nella stampante
Questo problema si verifica generalmente con supporti di alto spessore come ad esempio i teli di pvc. Verificare la distanza tra le rotelline di trascinamento e la base della stampante.
11. Perché l'immagine stampata risulta deformata?
Un effetto dovuto alla pressione di trascinamento della stampante troppo elevata. Controllare la pressione delle rotelline di trascinamento.
   
Utilizzo / Applicazione
 
1. Perché il film stampato con inchiostri solvente, una volta applicato, può sollevarsi sui bordi
La causa è il solvente degli inchiostri che passando attraverso il film interagisce con l'adesivo e con la stabilità del film. Questo fenomeno si amplifica soprattutto quando il film viene applicato su superfici non lisce ed a scarsa aderenza. È consigliabile lasciare un bordo di 1 - 2 millimetri di film non stampato sui bordi dell'immagine.
2. Il film stampato ed applicato, dopo breve periodo, si stacca dalla superficie
Le cause possono essere le seguenti:
  • Se la stampa è stata eseguita con inchiostri base solvente, I solventi presenti negli inchiostri da stampa riescono ad attraversare il film fino a raggiungere l'adesivo il quale rammollito dall'azione del solvente può, rilasciarsi dalla superficie alla quale è applicato. Tale fenomeno si accentua se il film appena stampato viene laminato con film protettivo senza dar tempo ai solventi degli inchiostri di asciugare a contatto con l'aria.
  • Cattiva pulizia della superficie prima dell'applicazione
3. Durante l'applicazione di un film si rovina l'immagine stampata
In fase di applicazione se non si usano le giuste precauzioni è molto facile rovinare l'immagine. Per l'applicazione del film è consigliabile utilizzare rullini gommati e spatole antigraffio con protezioni in feltro. La migliore soluzione è laminare la stampa con un buon film trasparente che conferisce all'immagine un'ottima protezione meccanica.
4. Perché un film laminato, sulle superfici curve, tende a sollevarsi?
La laminazione agisce come ulteriore forza contraria alla curva dove è stata applicata la grafica: la scelta della laminazione è fondamentale e deve essere compatibile con il film con cui deve essere abbinata e applicata solo dopo che gli inchiostri sono perfettamente asciugati. Film di laminazione da accoppiare a freddo devono essere utilizzati con calandre a rulli freddi.
 
A.P.A. S.p.A. - Sede legale: Via Marradi 1, 20123, Milano - Cod.Fisc./P.IVA/Reg. Imprese Milano-Monza Brianza-Lodi 04072260153 - R.E.A. MI 992370 - Cap.Sociale €130.000,00 I.V - PEC: apaspa@pec.it - Rev: 09/2017
Privacy Policy
facebook youtube